Bon ton: anche il matrimonio ha le sue regole!

Anche il matrimonio ha un suo Galateo, che riguarda i vari momenti della giornata, l’abito, il banchetto. Ecco in sintesi i consigli più importanti per vivere un matrimonio all’altezza del bon ton!

Il corteo nuziale
Prima entra lo sposo con la mamma. Quindi fanno il loro ingresso paggetti e damigelle e, subito dopo, la sposa al braccio del padre.

Gli inviti
Sul dorso della busta, gli indirizzi devono essere scritti a mano con inchiostro grigio o seppia.  Per quanto riguarda la data delle nozze, la tradizione vuole che si scriva prima il giorno della settimana, poi il numero, il mese e l’anno. Ricordatevi che sarebbe una gaffe non invitare chi vi ha invitati al proprio

Divisione spese
Al giorno d’oggi, in linea generale le spese vengono divise a metà. Ma, volendo rispettare il bon ton, ecco come muoversi: la famiglia della sposa sostiene le spese relative agli inviti, alle bomboniere, al corredo della sposa, ai costi della cerimonia e del ricevimento, all’acquisto dei mobili per la camera, escluso il materasso. La famiglia dello sposo, invece, si occupa di comprare casa, le fedi, il bouquet e i fiori per lui e i testimoni e il viaggio di nozze.

Abbigliamento degli invitati
Da evitare assolutamente di vestirsi di bianco, che è colore esclusivo della sposa. Il nero è  ammesso solo se la cerimonia è in programma di sera e si presenta particolarmente formale.

La mamma della sposa
La mamma della sposa deve arrivare nel luogo della cerimonia insieme ai testimoni e dare il benvenuto agli ospiti.  Il suo look non deve assolutamente essere audace o trasparente. Niente trucco pesante. Sobrietà e semplicità devono essere il suo imperativo.

L’abito da sposa
Il vestito deve essere scelto con la mamma almeno sei mesi prima della cerimonia. Potranno accompagnare la sposa anche la sorella, l’amica del cuore, la testimone o la suocera.

Il banchetto
Durante il banchetto, lo sposo non deve togliersi mai la giacca, la sposa non deve togliersi le scarpe. Lo sposo non deve mai lasciare sola la sposa. E’ bene che, durante il ricevimento, gli sposi passino tra i tavoli, parlando con gli ospiti.

Il bouquet
Lo sposo deve regalare il bouquet alla futura moglie, facendolo recapitare a casa sua la mattina delle nozze. La scelta del bouquet, però, dovrà essere fatta insieme perché dovrà “legarsi” all’abito della sposa, che l’uomo non può vedere fino al momento della cerimonia.

Cellulare out!
Il cellulare è assolutamente bandito, per tutti!